Cucina sarda

I Bianchini Sardi o “Bianchittus”

i bianchini sardi

I Bianchini Sardi o “Bianchittus” sono un dolce tipico sardo presente in tutte le festività e cerimonie religiose, dal battesimo al matrimonio, dalle lauree ai compleanni.

Non bisogna assolutamente confonderli con le “meringhe” in quanto si differenziano per il cuore morbido, la presenza di mandorle tostate e la scorza di limone che rende il dolce unico.

I Bianchini Sardi, decorati solitamente con delle praline colorate o argentate a seconda delle occasioni, sono semplici da preparare.

Ingredienti per circa 30 bianchini

– Albumi – 3 uova

– Zucchero a velo – 250 gr.

– Mandorle – 100 gr.

– Limone grattugiato – 1

– Praline – q.b.

Preparazione

Prima di tutto pelare le mandorle, tagliarle a spicchi e tostarle in forno non molto caldo, senza farle seccare.

Adesso procediamo col montare a neve gli albumi finché non è bella solida, aggiungere lo zucchero, le mandorle e la scorza di limone grattugiata mescolando il tutto con molta delicatezza.

In una teglia rivestita con carta da forno, posizionare aiutandosi con due cucchiaini o con la sac à pochè il composto dandogli una forma a spirale e decorare con le praline.

Metter in forno a 100° per circa 45 minuti, controllando ogni tanto che rimanga sempre il colore bianco  e non dorato.

Una volta pronte, lasciarle raffreddare e poi gustarle con piacere 😉

Se questa ricetta ti è piaciuta, condividila con i tuoi amici. Lascia un commento qui sotto se l’hai provata o se la fai diversamente.

Lascia una risposta