Cucina sarda

Is Candelaus

Is Candelaus

Is Candelaus

Is Candelaus sono un dolce tipico Sardo più precisamente della zona del Sud, a  Quartu S. Elena ma ai giorni d’oggi esteso in tutto il Campidano.

Veniva preparato per le occasioni speciali come matrimoni, cresime, comunioni, battesimi e anche per fidanzamenti.

Is Candelaus fanno parte dei dolci “Druccis Finis” (dolci fini) in quanto vengono decorati finemente con la ghiaccia reale e la maggior parte delle volte venivano incise anche le iniziali del nome del battezzato o degli sposi e così via.

Veniva preparato un cesto pieno di dolci compresi Is Candelaus da regalare ai testimoni di Matrimonio, ai padrini di Battesimo o Cresima.

La creazione di questo dolce è una vera arte sia per il procedimento sia per la decorazione che viene fatta.

L’ingrediente protagonista è la mandorla, sono formati da una sfoglia friabile che racchiude un morbido ripieno   aromatizzato con acqua a fior d’arancio dando un sapore davvero unico.

Ingredienti

Per la pasta reale
  • Mandorle – 500 gr.
  • Zucchero – 300 gr.
  • Acqua – 1 bicchiere
  • Limone grattugiato  – 1
  • Acqua di fiori d’arancio –1 bicchiere
  • Farina per lavorare la sfoglia – q.b.
Per il ripieno
  • Zucchero – 700 gr.
  • Mandorle sfogliate – 500 gr.
  • Acqua di fiori d’arancio – 1 bicchiere
  • Acqua
  • Limone grattugiato – 1
Per la Glassa
  • Zucchero – 500 gr.
  • Acqua – 300 gr.
  • Acqua di fiori d’arancio – 1 bicchiere
Per la Ghiaccia Reale
  • Albume – 1
  • Zucchero a velo setacciato – 250 gr.

Preparazione

Per la pasta reale

Per prima cosa preparare le mandorle, possibilmente utilizzare quelle fresche, pelarle, farle asciugare e macinare. Prima di utilizzarle vanno sempre setacciate.

In una ciotola versare lo zucchero, l’acqua di fior d’arancio e l’acqua fino a coprire lo zucchero per circa 3 mm, portare ad ebollizione finché non si ottiene uno sciroppo filato.

Dopodiché aggiungere le mandorle e mescolare bene. Lasciare raffreddare e aggiungere la scorza di limone grattugiata.

Ora procedere con la creazione dei cestini aiutandovi con la farina, farle asciugare bene a temperatura ambiente per almeno 2 giorni, dopodiché mettere in forno a 45° per circa 2 ore affinché non abbiano un colore ambrato.

Per la Glassa

In una ciotola versare lo zucchero, l’acqua di fior d’arancio e l’acqua fino a coprire lo zucchero per circa 3 mm, portare ad ebollizione finché non si ottiene uno sciroppo filato, questa volta più denso della pasta reale.

Spennellare Is Candalaus esternamente con la glassa, fare asciugare e spennellare nuovamente, dopodichè procedere a spennellare anche l’interno.

Lasciare sempre lo sciroppo a bollore e se dovesse addensarsi troppo aggiungere l’acqua di fiori d’arancio.

Per il ripieno

In una ciotola versare lo zucchero, l’acqua di fior d’arancio e l’acqua fino a coprire lo zucchero per circa 3 mm, incorporare le mandorle senza far asciugare il composto.

Mettere il composto in un latro contenitore e lasciare raffreddare e aggiungere la scorza di limone grattugiata.

Dopodichè riempire i cestini e lasciare una notte ad asciugare, poi glassare anche la parte superiore.

Per la Ghiaccia Reale

Lavorare l’albume con lo zucchero a velo e girare fino ad ottenere un composto semidenso.

Infine fare le decorazioni, se volete potete decorare anche con su indoru (fogliolina dorata) o le praline colorate.

Ed ecco pronti Is Candelus 😉

Lascia una risposta