Blog di viaggi in Sardegna

Cucina sarda, Tradizioni

Le Tiricche (sas Triccas) Ricetta sarda

LE TIRICCHE

Le Tiricche, in sardo sas Triccas, è un dolce tipico della Sardegna, per l’esattezza del Nord ma cambiano ricetta in base alla zona in cui sono preparate.

Possono essere preparate al miele oppure con la sapa, cioè il caratteristico mosto cotto sardo. L’ingrediente che non può mancare assolutamente è la mandorla e una sfoglia sottile detta violada o violata.

E’ un dolce che viene utilizzato soprattutto nel periodo Pasquale e tempi addietro non poteva assolutamente mancare nelle tavole sarde.

Un dolce semplice da preparare e molto delizioso per il palato sia per i grandi che per i piccini.

La ricetta che vi propongo è per 10 persone.

Ingredienti

  • Per la sfoglia (violada)
  • Farina di semola – 500 gr
  • Strutto – 60 gr
  • Acqua – 270 gr
  • Sale – 2 gr
  • Per il ripieno (su pistiddu)
  • Farina semolata grossa – 100 gr
  • Mandorle sgusciate – 150 gr
  • Miele – 500 gr
  • Buccia di arance grattugiate – 1
  • Acqua

Preparazione

Il ripieno

Immergere in acqua bollente le mandorle per pochi secondi, dopodiché scolarle e pelarle delicatamente.

Porre le mandorle su una teglia e metterle nel forno a temperature minime per farle asciugare. Attenzione a non farle dorare. Dopodiché tritarle finemente.

In una pentola, a fuoco lento, riscaldare il miele con un bicchiere d’acqua, aggiungere la farina di semola grossa, la scorza di arancia e le mandorle. Continuare la cottura finche l’impasto diventerà sodo e si staccherà dalle pareti.

La sfoglia

Fondere lo strutto a bagnomaria dopodiché aggiungere la farina di semola con il sale e l’acqua tiepida impastando il tutto. Lavorare la pasta fino a farla diventare liscia ed elastica e lasciarla riposare per circa 30 minuti.

Stendere la sfoglia finché non diventa finissima e tagliarla in tante strisce di una 15 di cm circa di lunghezza ognuna per 6 cm di larghezza con una rotella rigata.

Spennellare con olio d’oliva, ungere le mani e lavorare il ripieno a forma di grissini e metterli al centro della striscia di pasta senza abbondare in quanto potrebbe fuoriuscire in cottura. Rigirare la pasta avvolgendo su pistiddu e dare la forma che preferite.

Adagiarle in una teglia e infornare a 160° per circa 25 minuti, la pasta deve rimanere bianca e non dorata.

Non rimane altro che assaggiarle 😉

Lascia una risposta