Cucina sarda

Pabassine Dolce Tipico Sardo

pabassine

Pabassine dolce tipico sardo che veniva preparato soprattutto nelle festività di Ognissanti come da tradizione.

Che sarebbe il periodo della “Festa de Is Animeddas”, l’attuale “Halloween”, dove venivano dati come dolcetti ai bambini che passavano di casa in casa travestiti con un lenzuolo bianco.

Adesso li troviamo quasi in tutte le occasioni, come matrimoni, battesimi insomma per tutte le ricorrenze religiose ma anche per compleanni, lauree e perché no anche al pranzo domenicale insieme alla famiglia.

Le Pabassine sono semplici da preparare ma per chi non avesse tempo sono facili da trovare sia nelle pasticcerie che nei supermercati.

Con una confezione di latta o un semplice vassoio sono degli ottimi regali che si possono fare nel periodo Natalizio, a voi la scelta.

Il nome in sardo è Is Pabassinas ed è originale della zona di Nuoro. Pabassinas significa proprio uva passa in quanto è l’ingrediente principale che contraddistingue questo dolce.

Le Pabassine vengono preparate con una semplice pasta frolla con l’aggiunta di mandorle, noci, uva passa. Ci sono alcune varianti che rendono unico questo dolce e cioè l’aggiunta di Sapa e come decorazione la glassa, mentre in alcuni paesi della Sardegna vengono lasciate semplici.

La preparazione viene effettuata proprio in questo periodo, in autunno in quanto l’uva passa raggiunge la sua propria maturazione.

Questa ricetta mi è stata tramandata da mia zia che a sua volta l’ha ricevuta da mia nonna e così via…

RICETTA

Ingredienti per la frolla

  • Farina – 1 kg e 250 gr.
  • Zucchero – 375 gr.
  • Strutto – 300 gr.
  • Lievito – 3 bustine
  • Uova – 6
  • Uva Passa, Mandorle, Noci, Semi di Anice – A piacere (oppure circa 300 gr. ognuno)
  • Sale – 1 pizzico
  • Latte – q.b. per sciogliere il lievito
  • Sapa – per chi volesse (250 ml.)

Ingredienti per la Glassa

  • Zucchero – 90 gr.
  • Uova – 1 albume
  • Perilne d’argento o colorate per decorazione – q.b.

Preparazione

Per prima cosa pulire le mandorle, le noci tagliarle in modo grossolano, tostarle leggermente e poi mettere in ammollo l’uvetta per circa 10 minuti. Sciogliere bene il lievito con un po’ di latte tiepido.

Mettere in una ciotola piuttosto capiente, la farina, lo zucchero, le uova, il lievito, lo strutto e amalgamare bene fino ad ottenere un impasto omogeneo.

Aggiungere poi le noci, le mandorle, l’uva sultanina ben strizzata continuando a lavorare bene il tutto.

Per chi volesse, aggiungere la Sapa e continuare a mescolare.

Far riposare il composto per circa 30 minuti, dopodiché stendere l’impasto  su un piano rigido infarinato aiutandosi con un mattarello affinchè non si ottiene uno spessore di circa 1 cm  e creare dei rombi con la formina apposita.

Sistemarli uno ad uno su una teglia ricoperta da carta da forno e infornare per circa 15 minuti sul forno preriscaldato a 180°.

Una volta pronte per chi volesse possono rimanere così, ma per mia esperienza vi garantisco che con la glassa sono sia più belle a vedersi ma altrettanto buone.

Perciò aggiungiamo la glassa aiutandoci di un pennello e aggiungere le perline una volta che le pabassine si sono raffreddate.

Ed ecco pronte le pabassine 😉

Lascia una risposta